Guida 6unblog: Entrare nel proprio Mac da ogni parte del mondo da Remoto!

Pubblicato: 26 novembre 2009 da Marco in Guide & Utility, Snow Leopard
Tag:, , , ,

A tutti sarà capitato, almeno una volta, di aver dimenticato sul computer di casa un file importante o di avere semplicemente necessità di controllare come procede un determinato lavoro lanciato prima di uscire di casa.

La soluzione più semplice, ma a pagamento, sarebbe Back to My Mac, ottimo servizio Apple di serie con MobileMe che con la proverbiale trasparenza dei prodotti di Cupertino permette in un istante di avere sotto controllo il proprio Mac a distanza di chilometri. Il suo inconveniente, tuttavia, è che non solo necessita che ambo i computer siano Mac ma che abbiano persino installato Leopard: condizione, quest’ultima, ancora più restrittiva.

In questa piccola guida vi illustreremo passo passo come configurare il vostro Mac per accedervi da qualsiasi altra postazione nel mondo indipendentemente dal sistema operativo al patto di disporre unicamente di un client VNC.

  1. dal Mac che vogliamo controllare entriamo nelle Preferenze di Sistema e selezioniamo la voce Condivisione;
  2. nella finestra che appare attiviamo il servizio Gestione remota spuntando la casellina a lato del nome: apparirà un menu a tendina (nel caso non accada fate click sul pulsante Opzioni) dove andremo a definire quali azioni potremo eseguire una volta connessi in remoto. Selezioniamo Osservare e le due voci immediatamente successive, Aprire e chiudere le applicazioni e Copiare gli Elementi. CONSIGLIO: lasciate disabilitate le altre impostazioni per sicurezza e attivatele solo in caso di reale necessità. Confermiamo con il pulsante OK;
  3. il servizio è attivo e il Mac è quasi pronto per rispondere alle richieste di connessione da parte dei client VNC.Dalla finestra Condivisione in cui ci troviamo selezioniamo Impostazioni computer… facendo così apparire un nuovo pannello in cui andremo a specificare che I visori VCN (VNC, ndr) possono controllare lo schermo mediante password: impostiamo una password a piacere e confermiamo con OK;

  4. a questo punto il nostro Mac è raggiungibile via VNC da qualsiasi altra postazione. Nel computer dal quale ci vogliamo connettere è necessaria la presenza di software come Apple Remote Desktop Connection 3 (a pagamento e solo per Mac OS X) o un qualsiasi client VNC (disponibile gratuitamente per tutti i sistemi operativi); noto il nostro indirizzo IP pubblico, il gioco è presto fatto.

In questa piccola guida abbiamo visto come abilitare il servizio di condivisione del desktop attraverso le opzioni messe a disposizione nativamente da Mac OS X. Ciò è possibile in quanto a partire dalla versione 10.4 Apple ha integrato nel proprio sistema operativo il server di connessione remota. Nelle versioni precedenti è necessario, invece, installare appositamente un software esterno.

Ora Settiamo il nostro Router:

Schermata 2009-11-25 a 08.36.04

Il router riveste un ruolo molto importante in questo processo e ricordo fin da ora che le modalità per aprire le porte necessarie variano da modello a modello.
Per la guida useremo un router TRENDnet.

  1. Accere alla pagina di amministrazione del router tramite il browser web preferito.
    Nel nostro caso il router risponde all’indirizzo 192.168.0.1;
  2. Espandere la sezione “Advanced” e cliccare sulla voce “Firewall Services“;
  3. Aggiungere una nuova regola tramite il pulsante “Add” chiamandola “VNC” (o il nome che preferite) assegnadogli come protocollo TCP e porta 5900;
  4. guida 1

  5. Rimanendo sempre nella sezione “Advanced” cliccare su “Firewall Rules”, aggiungere nella parte delle connessioni in ingresso una nuovo servizio che andrà ad usare la regola creata in precedenza e selezionando/assegnando l’indirizzo IP del mac che vogliamo controllare da remoto;
  6. guida2

  7. A questo punto il nostro router sa cosa deve fare in caso di richieste da parte di un VNC esterno.
    Quando siamo fuori di casa è sufficiente aprire un client VNC e inserire l’IP della nostra macchina casalinga.
    Molti router offrono un servizio di Dynamic DNS che permette di associare il nostro indirizzo IP ad un indirizzo web, così da poterlo raggiungere senza troppe difficolta.

Ora siamo in grado di controllare il nostro mac anche se siamo lontani da casa e da piattaforme windows e linux dato che il protocollo VNC è open.

Fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...