Caso di Pistoia: Bambini maltrattati al nido Cip Ciop – Video

Pubblicato: 4 dicembre 2009 da Letizia in Ultima ora!
Tag:, , , , ,

6unblog pistoia
Da concittadina non posso non fare finta di nulla e ho deciso di aprire un post su questo ORRIBILE caso che ha sconvolto la mia città.
Pistoia è conosciuta per essere “la città dei bambini” per i suoi innumerevoli interventi e servizi a favore dell’infanzia e certo nessuno di noi si sarebbe mai aspettato che proprio qui si consumassero ogni giorno questi maltrattamenti…
Bambini picchiati, costretti a mangiare il proprio vomito, bambini legati fra di loro o chiusi dentro un armadio…..questo è quello che i piccolini hanno dovuto SUBIRE per colpa di ste 2 MALEDETTE!!!!Perdonatemi lo sfogo ma credetemi la rabbia è tanta……………queste le immagini di alcune violenze riprese da telecamere nascoste della polizia……..sono forti quindi pensateci prima di guardarle

Le indagini sono cominciate quando una bambina tornata a casa ha chiuso la propria bambola nell’armadio, questo comportamento strano ha insospettito i genitori……..poi un giro di telefonate fra di loro ha fatto emergere altri comportamenti anomali nei piccolini.
Bambini che non riuscivano più a dormire…..che vomitavano davanti ad un pasto…..che piangevano disperati e impauriti di fronte al cancello dell’asilo…..bambini con strani segni sui braccini (addirittura ad uno è stata lussata una spalla!).
Questo è l’inferno che questi piccoli angeli hanno subito giorno dopo giorno…………….io spero vivamente che la giustizia faccia il suo corso perchè certo che quando ste maledette usciranno di prigione troveranno un intera città contro di loro!!!!!

Ps: le maledette in questione si chiamano Anna Laura Scuderi e Elena Pesce. Maledette!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Annunci
commenti
  1. Rooms America ha detto:

    Sono la titolare di un asilo nido privato il Belli e Ribelli a Potenza, e e non posso non dire quanto disprezzo sento per questi esseri, non meritano di chiamarsi persone, nel mio asilo poco tempo abbiamo finalmente proveduto, a istallare delle telecamere, e i genitori hanno la possibilità di seguire in tempo reale il proprio figlio, e giusto che le mamme siano serene, e che l’insegnanti si prendano la loro responsabilità, cosi siamo al sicuro tutti, mamme e insegnanti, anche nel caso qualcuno volesse parlare male della mia struttura, anzi penso che dovrebbe essere obligatorio.

  2. Letizia ha detto:

    Bravissimi avete fatto bene anche se nel 2009 queste cose non dovrebbero più succedere…….per il fatto delle telecamere è sicuramente una bella iniziativa.
    Noi siamo sgomenti perchè davvero la nostra è una città che ha fatto un casino di cose per i bambini e certo non ci aspettavano tutto questo…..quando ho visto il video sono andata di fori veramente ma come si fa a comportarsi così??????E l’avvocato poi???Dice che erano 2 schiaffetti…mammmmmmmmma che rabbia!!!Cmq vi aggiorneremo…….oggi c’e’ stato l’interrogatorio delle 2…..

  3. maria ha detto:

    spero che non li si lasci via libera a donne spudorate e insensibili come queste..anzi mi dispiace per la categoria chiamarle donne..devono marcire in carcere e la legge deve fare atto..dopo immagini del genere si dovrebbe prendere un provvedimento a vita..i nostri bambini devono avere tutte le sicurezze possibili,e non far arrivare i genitori a compromessi..

  4. Letizia ha detto:

    Ho tanta paura che non sia cosi…la giustizia ultimamente lascia un pò a desiderare!!!Spero comunque che abbiano il massimo del massimo e il peggio una volta che usciranno…..certo qua a Pistoia è bene che non si facciano vedere a giro!

  5. susanna ha detto:

    buongiorno ,quando ho visto il video sono rimasta veramente scioccata
    queste 2 sono dei mostri come si puo fare del male a dei bambini
    e per giunta cosi piccoli???!!spero che ste due SCHIFOSE siano condannate come si deve, e non solo qualche mese e poi di nuovo fuori!!poveri piccolini speriamo che non abbiano delle conseguenze psicologiche a lungo termine

  6. Marco ha detto:

    Guarda spero di non trovarle mai a giro per strada altrimenti gli passera’ la voglia di stare a giro, spero cmq che le mettono dentro per parecchi anni perché essere pagate per picchiare dei bambini e’ vergognoso..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...