Archivio per 6 dicembre 2009

Su Cydia è stato tilasciato Landscape TV Out:

(altro…)

Fantastico gioco che trovate in App Store  al prezzo di 3,99€

(altro…)

Vi lascio al video di questo semplice e simpatico gioco che trovate in App Store al prezzo di 0,79€.

(altro…)

Se a qualcuno di voi è successo di non ricevere più le notifiche Push dei programmi come Twitter, boxcar, ebay e tutti gli altri, ecco una semplice guida per risolvere il problema.

Si tratta semplicemnte di inserire un Open DNS nelle impostazioni di rete Wifi.

Alcuni utenti si sono lamentati di una diminuzione di velocità altri invece ha funzionato alla perfezzione.. provatelo e se trovate problemi basterà rinserire quello che avevate prima.

(altro…)

Coke Zero Facial Profiler

Image and video hosting by TinyPic

Coca Cola ha creato un applicazione per Facebook troppo spettacolare!!!!Una volta avviata l’applicazione vi verrà chiesto di caricare una vostra foto dal computer (oppure di scattarla sul momento con la vostra web cam) poi farà una scansione dei volti che ci sono sul social network e vi mostrerà quello più simile al vostro!!!Troppppppo bellino provatelo!!!!

VAI ALL’APPLICAZIONE!

6unblog mistero puntata

I sensitivi indagano sul caso “Brenda”

(altro…)

Adesso sono circondate dal disprezzo, dagli insulti, dagli sputi delle altre detenute Anna Laura Scuderi e Elena Pesce, la titolare dell’asilo Cip Ciop di Pistoia e la sua assistente in carcere a Sollicciano per maltrattamento su fanciulli. Aveva provato a difendersi adducendo «un grande stress», Anna Laura Scuderi, davanti al gip che oggi ha convalidato l’arresto e disposto la carcerazione ma non è servito a nulla. Resterà in carcere assieme alla Pesce che ha pianto per tutta la durata della proiezione di quel video infame. Oggi, dopo che il gip ha disposto la custodia cautelare in carcere, le due donne sono state trasferite dalla sezione `transito´ a quella femminile. Il risultato è stato il disprezzo delle detenute che le hanno accolte a insulti e sputi. Le due donne, che sono insieme nella cella, non hanno potuto far altro che nascondersi dietro al `blindato´, il pesante portone d’acciaio che chiude le celle davanti alle grate di ferro.

(altro…)