Steve Jobs presenta: “iPad” il Tablet della Apple VIDEO + CRONACA in diretta

Pubblicato: 27 gennaio 2010 da Letizia in iPhone, Ultima ora!
Tag:, , , , , , , ,

Image and video hosting by TinyPic

Vestito con il suo tradizionale jeans e girocollo nero, Jobs è apparso dimagrito ma in buona salute ed entusiasta del nuovo prodotto, che assomiglia ad una grande iPhone. Il Ceo della Apple lo ha definito “un prodotto davvero magico e veramente rivoluzionario”.

Seduto su una poltrona in pelle bianca, Jobs ha fatto vedere al pubblico del Yerba Buena Center di San Francisco alcune delle potenzialita’ dell’iPad, che ha definito molto piu’ intimo di un laptop, essendo a meta’ strada tra uno smartphone e un portatile. Il numero uno della Apple si e’ in particolare collegato con il sito del New York Times, in particolare col blog Bits, che trasmette l’evento in diretta. Poi e’ passato a Time Magazine.

SCHERMO DA 9,7 POLLICI, NUOVO IBOOK STORE
Un display touch screen da 9,7 pollici con una tastiera virtuale e una leggibilità eccezionale ideale per libri, giornali e videogiochi, per un peso complessivo di 680 grammi
. Sono queste le principali caratteristiche dell’iPad, il tablet presentato oggi a San Francisco dal numero uno della Apple Steve Jobs, che ha annunciato la nascita del nuovo iBook Store, la libreria della Apple sulla falsariga dell’iTunes Store per la musica, con titoli a 9,99 dollari ma anche gratuiti. Jobs ha svelato inoltre la prima App dedicata all’iPad: quella del New York Times. L’Ipad è disponibile con una memoria flash tra i 16 e i 64 gigabite, il collegamento Wi-fi veloce, un microprocessore della Apple a 1 ghz, oltre alla possibilità di utilizzare tutte le application dell’iPhone. La batteria dura fino a 10 ore, con standby di un mese circa.

PRIMO LIBRO MOSTRATO E’ MEMORIE TED KENNEDY – Il primo libro mostrato nella dimostrazione dell’iPad della Apple è ‘True Compass’, il libro di memorie di Ted Kennedy, in vendita su iBooks Store a 14 dollari 99. Il prezzo di listino dello stesso volume in libreria è di 35 dollari, che scendono a 19.25 su Amazon e a 9.99 nell’edizione su Kindle. Le case editrici che hanno aderito alla joint-venture dell’iPad sono Penguins, Harpers Collins di Rupert Murdoch, Simon and Shuster, MacMillan e Book Group, la filiale americana di Hachette.

Image and video hosting by TinyPic

Intanto arrivano notizie  da un giornalista che si trova proprio lì

20:30 Jobs torna sul palco dopo il video. “C’è spazio sul mercato per una terza categoria di prodotti, tra smartphone e laptop? Non lo so. Sono sempre stato scettico, ma se questo spazio c’è, è fatto per l’iPad. Visto che abbiamo consegnato 75 milioni tra iPhone e iPod Touch, ci sono 75 milioni di persone che sanno già usare l’iPad”. Poi spazio al claim pubblicatario: “La nostra tecnologia più avanzata in un oggetto magico e rivoluzionario a un prezzo incredibile”. Da venditore consumato, Steve lo ripete due volte.

20.24 Jobs mostra la docking station, con tastiera fisica. Poi una custodia con supporto. Parte un video di presentazione delle varie funzionalità, mostrato anche un dettaglio del chip A4

20.21 Consegne. Entro marzo il modello wi-fi. Entro aprile il 3G

20.19 I prezzi: a partire da 499 dollari. Applausone a Jobs. E a questo prezzo è il 16GB di memoria, senza 3G solo wi-fi. Per il 32GB sono 599 dollari. A 699 il 64GB. E il modelli con anche la connettività 3G, 829 dollari.

20.17 I primi modelli fuori dagli Usa previsti in vendita per giugno 2010.

20:15 Ci saranno modelli, dice Jobs, dotati di connettività 3G. Poi spara i primi prezzi, per il solo mercato Usa e con abbonamenti: 14,99 $ al mese con 250 Mega compresi o 29,99 senza limiti.

20:14 Si sincronizza via usb (e via iTunes) come un iPod o iPhone

20:11 Steve Jobs torna sul palco: “Non è grandioso?”.

20:02 Dimostrazione di iWork per iPad

19:55 E’ il momento dei libri elettronici: iBooks è la nuova applicazione Apple per leggerli. C’è pure l’iBooks Store. Un tocco sulla pagina sinistra o destra sfoglia il libro in avanti o indietro. Il formato scelto per gli ebook è epub, non pdf

19:47 Demo di Need For Speed di Electronic Arts.

19:42 Una versione del New York Times ottimizzata per l’iPad. I video inseriti all’interno dei pezzi possono essere fatti girare. Poi una demo di Brush, applicazione per “dipingere” su iPhone, ora anche su iPad

19:36 Mostrate le applicazioni Facebook e giochi

19:32 Può far girare le applicazioni per iPhone, anche a tutto schermo

19.30 Ancora: il processore è prodotto da Apple, si chiama A4, 1Ghz di clock. Memoria flash: 16, 32 o 64GB. Il wi-fi più veloce (802.11n), bluetooth. E ancora multitouch, accelerometro, bussola digitale, connessione a una docking station

19:28 Ecco i dati tecnici: schermo da 9.7 pollici, 0.5 pollici di spessore (1,4 centimetri circa), 1.5 libbre di peso (680 grammi circa), batteria da 10 ore di durata

19:26 nuova interfaccia per il Calendario. Google Maps gira bene, anche StreetView: il processore c’è sotto dev’essere potente

19:24 Ora mappe (Google Maps), foto (Faces e Places) e musica (iTunes Store, ancora Bob Dylan)

19:20 Scrittura di una email, la tastiera touch pare rispondere molto bene

19:17 Jobs mostra le varie funzionalità. Accelerometro per ruotare lo schermo, tastiera virtuale, iTunes Store preinstallato, Safari per navigare (ma appare l’icona che segnala l’assenza del Flash), supporto a video YouTube HD

19:15 Come da anticipazioni, è una sorta di grosso iPhone, di cui pare avere il sistema operativo.

19:11 Ecco il momento atteso:si chiama iPad

19:07 Foto di Jobs e Wozniak anni Settanta. Steve si bulla dei successi Apple: “15.6 miliardi di dollari di ricavi nell’ultimo trimestre”

19:05 Prima un po’ di numeri sui successi di Apple. 140 mila applicazioni nell’App Store. 3 Miliardi di download

19:02 Steve Jobs sul palco: “Introdurremo un prodotto magico e rivoluzionario”

19:00 L’evento va a cominciare. Musica di Bob Dylan. Tra i vip presenti c’è anche il premio Nobel Al Gore

18:47 Steve Jobs è giunto allo Yerba Buena Center. Vestito con i suoi tradizionali jeans blu e girocollo nero, è entrato da una delle porte laterali del centro culturale di Mission Avenue. Poco prima era entrato il numero uno della Disney, Robert Iger.

Per ulteriori aggiornamenti clicca qui

Per chi usa Twitter un ulteriore cronaca in diretta QUI!!!!Però ovviamente è in inglese!!!!

Fonte

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...